Lucia Caprinali - Tour Leader

Lucia Caprinali - Tour Leader

Michele Gandola - Bellagio Water Sports

Michele Gandola - Bellagio Water Sports

Biografia di Lucia

Sono nata e cresciuta a Lecco e sin da ragazza ho manifestato passione per le lingue straniere e per il turismo. In possesso di diploma di ragioneria turistica e di laurea triennale in Scienze del Turismo, facoltà di Sociologia, svolgo attività di custodia ed accoglienza presso i Musei Civici di Lecco. Sono stata a Portsmouth (GB) per un mese e mezzo durante il quale ho svolto uno stage nel comparto dell’accoglienza presso la Spinnaker Tower.
La passione per il turismo, per il viaggio come strumento di conoscenza di sé stessi e degli altri, la voglia di conoscere “l’altro” da vicino nelle sue caratteristiche sociali, territoriali suscitano in me grande curiosità e penso che dall’incontro col turista nasca una delle relazioni più arricchenti in termini di scambio interculturale ed emozionale.
Per queste ragioni ho collaborato nella progettazione di “ Bellagio Activity Holidays” poichè ritengo che dalla soddisfazione del turista, attraverso una vacanza il più possibile locale ed attiva, ne consegua un vantaggio anche per il territorio scoperto, valorizzato e protetto nelle sue caratteristiche uniche.

Biografia di Michele

Mi chiamo Michele Gandola e vivo a Pescallo di Bellagio.

“La mia esperienza nel canottaggio è stata ottima per la tempra del mio fisico naturalmente,ma anche del mio carattere che ne ha giovato parecchio.

Una vera “scuola di Vita”,che mi ha portato a conoscere persone e a vivere momenti indimenticabili.
Ritengo di essere stato un atleta di buon livello.
Mi considero molto fortunato perchè durante la mia carriera sportiva ho avuto occasione di “stare in Barca” con atleti del Calibro di Alberto Belgeri, Igor Pescialli,Enrico Gandola, Daniele Gilardoni,Franco Sancassani,Michelangelo Crispi,Francesco “Ciccio Esposito”, Stefano Fraquelli,Edoardo Verzotti e Stefano Introzzi.Tutti personaggi di caratura Internazionale nel mondo del Canottaggio ad altissimo livello.”

Il giornalista sportivo Bruno Carissimo(provincia di Lecco,Redazione Sportiva) ha detto di me:
“Ha iniziato a remare come terapia contro una forma d’asma giovanile.Qualche velleità calcistica subito smorzata dalla passione per il canottaggio.
E’ un atleta dotato di una buona tecnica e di grande spirito agonistico.Predilige le barche multiple,quali quattro di coppia(4x) ,otto (8+) e doppio (2x), quest’ultimo condiviso per anni con l’amico Daniele Gilardoni.”

Contattaci per maggiori informazioni

Ogni domanda è benvenuta

Not readable? Change text. captcha txt